HOME

Glossario
Posta elettronica
Netiquette
Manutenzione
Sicurezza
Download guide
Ergonomia
Storia e cultura
Leggi di Murphy
Links utili
Utilità
Contattami

 

 

 

 

GLOSSARIO

aggiornato al: 17-jan-13



Quello che segue è un glossario minimo. Invece:
Per un glossario (mio) più approfondito: glossario.html
Altro dizionario informatico: http://www.guidapc.com/glossario/
File mio scaricabile nella sezione "Download guide"

 

DOWNLOAD

Termine inglese di uso frequente in Internet e che significa "scaricare", ovvero l'azione di copiare sul proprio computer dei file che si trovano in un computer remoto. Per scaricare un file da internet di solito basta un semplice clic (sinistro) sul link, altrimenti si prova con un clic destro, che fa comparire un menu di scelta rapida da cui si può scegliere "Salva..." o simile.

FORMATO PDF

E' ormai il formato standard con cui si trovano documenti in Internet.
La sua diffusione si deve a vari fattori, in particolare a questi:
1) dimensione relativamente piccola dei file (e conseguente rapidità di trasferimento in Rete);
2) protezione: è infatti possibile impedire la copia anche parziale del contenuto (normalmente almeno la stampa è ammessa).

Per poter leggere a video un file in formato PDF è necessario avere installato il programma freeware Acrobat Reader (versione 4 o successiva).

FORMATO ZIP

E' un altro formato standard in Internet, ma non solo.
Si tratta di file ottenuti con il programma shareware Winzip, che serve per comprimere (e decomprimere) i file allo scopo di ridurne la dimensione.
Un file ZIP può contenere più file, conservando anche l'eventuale struttura in cartelle e sottocartelle.
E' utile comprimere i file sia per migliorare la velocità di trasferimento sia per creare copie di riserva dei propri lavori.

FREEWARE

Si riferisce a programmi completamente gratuiti.
Normalmente, si tratta di versioni ridotte di programmi più complessi (come nel caso di Acrobat Reader) o di versioni già superate da altre più recenti in vendita, o altri motivi.

SHAREWARE

Si riferisce a programmi che si possono usare liberamente per un certo periodo al fine di valutarli. Scaduto il periodo di prova di un programma shareware, si ha l'obbligo morale di comprarlo oppure di disinstallarlo (alcuni si disattivano da soli). Potrebbero anche non scadere, ma avere delle forti limitazioni e caratteristiche ridotte rispetto al prodotto a pagamento, appunto perché lo scopo è di pura valutazione e prova del software.
Raccomando fortemente di acquistare un programma shareware, una volta ritenuto utile, almeno per i seguenti motivi:
1) economico: normalmente costano poco;
2) ètico: si pagano le ore di lavoro di programmatori che hanno fatto una cosa utile e ben fatta;
3) politico: diamo il nostro piccolo ma importante contributo alla lotta contro i monopòli;
4) pratico: le versioni shareware non offrono mai tutte le possibilità delle corrispondenti versioni acquistate.

torna su