GLOSSARIO per INTERNET

a cura di: Francesca Chiarelli
ultimo aggiornamento: August 10, 2001


ACTIVE X

E' una tecnologia per creare ambienti interattivi (usando linguaggi di programmazione quali Visual C++, Visual Basic e Delphi). Quindi gli Oggetti Active X sono oggetti interattivi che si trovano in una pagina Web (per esempio si può giocare a scacchi con un altro utente di Internet).

ACCOUNT

E' un insieme di parametri che serve per identificare un utente collegato ad un host di Internet tramite un Provider.

ADSL

(Asymmetric Digital Subscriber Loop) Nuova tecnologia di comunicazione, ancora più veloce della ISDN (circa 10 volte più veloce). Si è sempre connessi alla Rete; non serve chiamare il provider ad ogni connessione e non si pagano le singole telefonate ma una spesa forfettaria mensile. Come con ISDN, si può usare la linea telefonica mentre si è connessi ad Internet.

AGENTI INTELLIGENTI

(Agent) Programmi preposti a funzionare da filtro tra l'utente e le informazioni residenti su un sistema o su una rete. Cercano e selezionano informazioni sulla base di criteri definiti dall'utente.

ALIAS

Pseudonimo. E' un nome convenzionale che si abbina per esempio ad un indirizzo elettronico in rubrica o ad una persona in un chat.

ALLEGATO

(Attachment) Qualsiasi file inviato assieme ad un messaggio di posta elettronica. Può essere codificato con il metodo MIME (vedi) oppure con il metodo UUENCODE(vedi).

ANONYMOUS

E' il nome che si può usare quando si accede ad una directory pubblica di un sito FTP, in mancanza di un proprio nome (assegnato da chi gestisce il sito) e che darebbe invece più possibilità.

APPLE TALK

Un protocollo per la trasmissione dei dati in rete creato da Apple.

APPLET JAVA

Un'applicazione realizzata nel linguaggio JAVA. Alcuni programmi per la navigazione nel WWW sono in grado di eseguire queste applicazioni, che dotano le pagine Web di funzionalità più avanzate rispetto a quelle implementabili nel codice in cui queste pagine sono scritte, l'HyperText Markup Language (HTML).

APPLICAZIONE

E' sinonimo di programma. Si dice di qualsiasi software dedicato a un'attività specifica (videoscrittura, calcolo, gestione dati, giochi, etc).

ARCHIE

Programma per la ricerca e il reperimento di file (tramite indicizzazione) residenti in rete e accessibili a tutti tramite FTP, World Wide Web o Gopher. E' un software di dominio pubblico, sviluppato da Clifford Neumann nell'Università di Washington.

ARPANET

ARPA (Advanced Research Projects Agency) nasce alla fine degli anni '50 per volontà del Ministero della Difesa americano. Nel 1969 crea la rete ARPANET, l'antenata di Internet, che doveva servire per assicurare le comunicazioni militari in caso di attacco nucleare. Si basava sul protocollo NCP, poi sostituito dal TCP/IP. Muore nel 1989 prendendo il nome definitivo di INTERNET e staccando il ramo militare che continuerà a svilupparsi in modo autonomo.

ASCII

(American Standard Code for Information Interchange) codice standard americano per lo scambio di informazioni tra computer, anche con sistemi operativi diversi. E' il minimo comune denominatore per rappresentare lettere, numeri e caratteri speciali: il formato più semplice, quello "testo".

ATTACHMENT

Vedi ALLEGATO.

BACKBONE

(Dorsale) Linea ad alta velocità di trasferimento dei dati. Le dorsali sono i principali punti di accesso alla rete, a cui molte reti regionali sono collegate.

BANDA

(Larghezza di banda, bandwidth) La capacità di una connessione (telefonica, in fibra ottica o altre), cioè la quantità di dati - generalmente espressa in bit per secondo - che possono attraversarla. Tanto maggiore è la larghezza di banda di una linea, tanto maggiore sarà la quantità di informazioni in grado di essere trasmessa al secondo.
E' la quantità di dati che possono essere inviati al computer in un breve lasso di tempo. Normalmente è espressa in kilobyte al secondo (Kbps). Maggiore la larghezza di banda, più rapido sarà il trasferimento di dati. È un po' come usare una pompa più grande per erogare più acqua più velocemente.
A volte, viene detta semplicemente 'banda' come per esempio nell'equalizzatore grafico a barre a 16 bande. In questo caso, l'audio misurabile viene scomposto in intervalli (o bande) uguali di audio per essere visualizzato.

BAUD RATE

Utilizzato spesso erroneamente per indicare il numero di bit al secondo (BPS), il baud rate si riferisce di solito alla velocità di trasmissione dei dati di un modem. Il baud rate non misura il numero di bit trasmessi da un modem al secondo, ma il numero di cambiamenti di segnale che avvengono in un secondo.
Il nome è in onore dell'ingegnere francese specialista in telegrafia Emile Baudot.

BBS

(Bulletin Board System) Traducibile con "bacheca elettronica", una BBS è un sistema informatico cui è possibile collegarsi via modem attraverso linea telefonica, allo scopo di reperire dati o comunicare con altri utenti. Una volta erano indipendenti da Internet, ora molte di esse sono reperibili anche sul Web.

BPS

(Bit Per Second, bit al secondo) Unità di misura per la velocità di trasmissione dei dati.
Ammette i multipli Kbps (= 210 bps = 1024 bps) e Mbps (=220 bps = 1.048.576 bps).
A volte confuso con BAUD RATE (vedi).

BETA

La "beta" di un software è una versione del programma ancora in fase di sviluppo, che può dunque presentare ancora errori di funzionamento o di utilizzo (bachi, o "bug"). Per questo a volte utilizzare questi programmi può danneggiare il computer o determinarne il mal funzionamento.

BINHEX

Uno dei sistemi di codifica utilizzati per la trasmissione di file via Internet.

BIT

(Binary digiT, cifra binaria) E' la più piccola unità di informazione (0 oppure 1) che un computer è in grado di gestire. Un byte, che può rappresentare ogni genere di informazione (tra cui le lettere dell'alfabeto e i numeri da 0 a 9), è composto da 8 bit. Il bit è rappresentato dalla lettera b minuscola; il byte, a volte, da una B maiuscola, mille byte si rappresentano con KB (dove la K sta per Kilo, cioè mille), un milione di byte con MB (M sta per Mega, cioè un milione) e infine un miliardo di byte con GB (G sta per Giga, cioè appunto un miliardo). In realtà i multipli sono da 1024 (=210).

BITNET

(Because It's Time NETWORK) rete di computer IBM che collegavano le università americane di Princeton e di Yale, nata alla fine degli anni 70. Fornisce servizi di posta elettronica (e-mail), mailing list e FTP.

BOOKMARK

Vedi SEGNALIBRO.

BOUNCE

Messaggio di posta elettronica che ritorna al mittente a causa di un indirizzo errato del destinatario o per altri problemi.

BRIDGE

Dispositivo impiegato per collegare reti che utilizzano lo stesso protocollo di comuni­cazione, allo scopo di rendere possibile il trasferimento di dati da una all'altra (ad esempio LAN con LAN). Vedi GATEWAY.

BROWSER

Tecnicamente qualunque programma per leggere ipertesti. Dal momento che il World Wide Web è basato sulla tecnologia degli ipertesti, browser ha finito per designare ogni programma per navigare nel WWW.
Mosaic è stato il primo browser (1993), sostituito poi (1994-95) da Netscape Navigator (di cui è l'evoluzione tecnica). Solo in seguito nasce il concorrente Microsoft Explorer.
La potenza e il successo degli attuali browser è determinato anche dal fatto che si può usare un unico strumento (il browser appunto) non solo per navigare, ma anche per accedere agli altri servizi di Internet (posta, ftp, newsgroup e chat).

BYTE

Sequenza di 8 bit. Può rappresentare ogni genere di informazione (tra cui le lettere dell'alfabeto e i numeri da 0 a 9). E' l'unità di misura base con cui si valutano le dimensioni di file e memorie.

CANALI

(Active Channels) E' un'altra forma di sottoscrizione, più recente. Sono siti Web che utilizzano una nuova tecnologia, il Webcasting (detta anche tecnologia PUSH), che abilita IE 4.0 a scaricare automaticamente e regolarmente contenuti aggiornati dal canale Web e caricarli sulla cache del computer (in pratica nella cartella "\Windows\Temporary Internet Files").
E' molto simile alla sottoscrizione di pagine Web, solo che usa una nuova tecnologia.

CCITT

(Comité Consultatif International Télégraphique et Téléphonique) Commissione internazionale per la definizione di standard in materia di telecomunicazioni.

CHAT

Vedi IRC.

CD

(Compact Disc) Supporto simile al CD audio su cui si possono memorizzare fino a 600 Mb di dati (contro l'1.44 Mb di un floppy), e che viene letto tramite ottica laser e non con sistemi magnetici. Attualmente sono di due tipi:
  •     ROM (Read Only Memory) cioè che si può solo leggere;
  •     RW (Read and Write) cioè riscrivibile, oltre che leggibile, ovviamente è più caro.

  • Per crearne uno occorre un masterizzatore.

    CLIENT

    La rete (Internet o un altro tipo di rete) è il mezzo tramite cui Client e Server comunicano. Netscape Navigator e Microsoft Internet Explorer, ad esempio, sono software client World Wide Web, cioè programmi per accedere alle informazioni in formato ipertestuale disponibili sulla rete Internet (sui server World Wide Web).

    COMPATTATORE

    Programma con cui si comprimono (e decomprimono) i file in modo da far occupare loro meno spazio su disco.
    Varie possibilità di un compattatore:

    Ci sono molte tecniche di compattazione e quindi molti programmi in circolazione, i più noti sono PkZip, Arj, Lharc, Rar e il più recente ed efficiente Winzip.

    COOKIE

    (in inglese significa biscottino) I cookies sono dei “regalini” che tregala internet, o meglio sono dei file che vengono scaricati sul proprio PC una volta visitato un certo sito che poi servono per personalizzare gli accessi successivi.

    CRACKER

    Sono considerati gli hacker della peggior specie. Non si introducono (illegalmente) in una rete di computer soltanto per dimostrare la loro abilità nell'infrangerne i sistemi di sicurezza - che costituisce invece l'unico scopo di molti hacker - ma per distruggere dati e applicazioni.

    CRITTOGRAFIA

    Sistema per codificare e decodificare informazioni (come un messaggio di posta elettronica), allo scopo di proteggerle dalla visualizzazione o dall'impiego non autorizzati. Il software di crittografia attualmente più noto è il PGP (Pretty Good Privacy) di Philip Zimmermann. Per ulteriori informazioni, visitare il sito http://www.pgp.com

    CROSS-POSTING

    Vedi POSTING.

    CYBERSPACE

    (Ciberspazio) Termine usato per la prima volta dallo scrittore americano William Gibson nel suo romanzo del 1984 "Neuromancer" (tradotto in italiano dalle Edizioni Nord con il titolo "Neuromante"). Con le parole di Gibson, il ciberspazio è "una sorta di spazio reale oltre lo schermo (del computer, ndr), un posto che non si può vedere ma si sa che esiste".

    DATABASE

    (Banca dati o Base di dati) Qualsiasi aggregato di dati omogenei fra loro.

    DIAL-UP

    Una delle modalità di accesso a Internet, via linea telefonica con l'impiego di un modem.

    DNS

    (Domain Name System) Ciascuno degli host che formano Internet è contrassegnato in modo univoco da un numero (l'indirizzo IP), che va utilizzato per collegarsi ad esso. Per evitare agli utenti di dovere utilizzare questi numeri, sostituendoli con nomi più facili da ricordare e più significativi, esiste un database (il DNS) in cui a ciascuno dei nomi è associato il numero che gli corrisponde. Quando l'utente indica un indirizzo al proprio browser, per esempio www.iol.it, il sistema 'interroga' dunque il DNS per conoscere il numero IP dell'host al quale deve collegarsi, quindi effettua la connessione.

    DOMINIO

    (Domain) Indica l'area di appartenenza di un computer collegato a Internet, specificata nel nome da cui è univocamente contrassegnato. E' una specie di directory. Il nome del dominio equivale al numero dell'indirizzo IP, secondo una tabella memorizzata nel DNS. Esistono 3 classi di importanza per ripartire i server. L'ultima parte dei domini USA termina con una sigla di ente:

    .com organizzazioni commerciali
    .edu istituzioni universitarie
    .gov istituzioni governative
    .mil organizzazioni militari
    .org organizzazioni private

    Ogni altro dominio non USA termina invece con 2 caratteri, identificativi del Paese (.it Italia, .uk Gran Bretagna, .mx Messico, ...)

    DORSALE

    Vedi BACKBONE.

    DOWNLOAD

    E' il trasferimento di un file da un computer distante verso il proprio, attraverso la rete. La procedura opposta si chiama UPLOAD.

    DVD

    E' il nome di un nuovo supporto (standard) per immagazzinare informazioni digitali: inizialmente significava "Digital Video Disc". Data l'enorme quantità di dati che è possibile registrare e/o leggere con esso, e di conseguenza le innumerevoli applicazioni nelle quali si può sfruttare, è stato ribattezzato "Digital Versatile Disc". Esiste il DVD "disco" e il DVD "player ", ovvero la macchina in grado di leggere questi dischi.
    Si presenta come un normale CD da 12 cm, ma può contenere fino a 27 volte (18GigaByte) il contenuto del normale CD (0,66GigaByte). In termini pratici vuol dire che è possibile registrare fino ad 8 ore di Audio/Video (multilingua, con audio multicanale e sottotili). La colonna sonora è registrata digitalmente in formato PCM e in formato Dolby AC3 o MPEG Multichannel. Per i film è prevista la possibilità registrare fino a 8 lingue diverse, con la sottotitolazione in 32 lingue diverse. Se si volesse registrare solo Audio, standard che le aziende stanno ancora definendo, sarà comunque per un segnale digitale campionato a 96KHz per 20, o 24 bit di risoluzione. [apr.1999]
    Un riproduttore DVD si presenta esternamente come un normale lettore CD da tavolo e ci si può leggere:

    I lettori DVD sono localizzati cioè sono di una decina di tipi diversi, incompatibili fra loro per motivi di protezione, per scoraggiare la pirateria dei dischi DVD. Ad esempio, i dischi e i lettori per il mercato europeo sono codificati "local#2". Esistono dischi DVD senza localizzazione, cioè leggibili da qualsiasi lettore in una qualsiasi parte del mondo.

    E-MAIL

    (Electronic Mail, ovvero Posta Elettronica) Trasmissione di messaggi su una rete di telecomunicazioni. I messaggi, che possono essere composti anche da immagini o da file audio e video, possono essere anche inviati a più utenti contemporaneamente, e vengono memorizzati in caselle postali elettroniche (MAILBOX) assegnate agli utenti della rete. Uno dei migliori programmi per la gestione della posta elettronica è uno shareware che si chiama Eudora ed è prodotto dall'azienda americana Qualcomm, Inc. e si può liberamente copiare da moltissimi siti FTP.
    Per poter ricevere posta elettronica è necessario disporre di un INDIRIZZO E-MAIL: questo è normalmente costituito da una prima parte identificativa dell'utente, seguita dal carattere "@" e dal DOMINIO di appartenenza. Per esempio l'indirizzo m.rossi@tin.it potrebbe essere l'indirizzo di un certo Mario Rossi, che si collega al dominio tin.it (cioè al dominio della Telecom, in Italia).

    EMOTICONE

    (Smiley) Espressioni facciali rappresentate con caratteri ASCII (parentesi, virgole, punti e virgole e così via), utilizzate nelle comunicazioni testuali (e-mail, chat, newsgroup, …) per esprimere lo stato d'animo dell'autore di un messaggio e che si leggono inclinando la testa verso sinistra.
    Ad esempio :-) è un sorriso, :-( è una faccina triste e ;-) esprime simpatia.
    Si tratta di un trucco per supplire alla mancanza di un contatto audiovisivo fra gli utenti della rete.

    ETHERNET

    Rete locale originariamente sviluppata da Xerox nel 1976 per collegare alcuni minicalcolatori installati presso il centro di ricerca dell'azienda americana a Palo Alto, in California.

    FAQ

    (Frequently Asked Questions, ovvero domande chieste frequentemente) Liste delle più frequenti domande e delle relative risposte a proposito di un servizio offerto in rete. Il loro scopo è quello di aiutare i nuovi utenti a capire le principali caratteristiche del servizio, chiarendone in anticipo i dubbi più frequenti.

    FDDI

    (Fiber Distributed Data Interface) E' uno standard per reti locali a fibre ottiche ad alta velocità, sviluppato dall'American National Standards Institute (ANSI).

    FINGER

    E' uno strumento che consente di acquisire maggiori informazioni sulle generalità di un utente di cui si conosce soltanto l'indirizzo di posta elettronica.

    FIREWALL

    Dispositivi di sicurezza che proteggono le aziende da un accesso non autorizzato ai loro server. Ricorrendo a servizi proxy o filtro di pacchetti, un firewall garantisce che tutte le comunicazioni tra la rete aziendale e Internet rispondano alla politica di sicurezza dell'azienda.

    FLAME

    E' un violento e spesso personale attacco contro l'autore di un messaggio inviato a un newsgroup o a una mailing-list. Chi scrive frequentemente flame è noto come "flamer".

    FORMATO

    Parlando di files, si intende il modo in cui è codificato (cioè trasformato in sequenza di bit) un file qualunque.
    Usualmente hanno lo stesso nome che ha l'estensione del file stesso.
    Principali estensioni e formati abbinati:

    ESTENSIONI / FORMATI

    TIPO DI FILE

    GIF,JPG, BMP, TIF, WMF

    immagini ("bmp" sta per bitmap, cioè mappa di bit, "wmf" sta per windows metafile). Per dettagli vedi: immagini.

    DOC, RTF, TXT

    testi ("rtf" sta per rich text format). DOC è l'estensoine tipica di Word e altri elaboratori di testo, RTF è un formato standard riconosciuto da qualunque elaboratore di testo, TXT è semplice testo (cioè privo di qualsiasi abbellimento e formattazione) ed è riconosciuto da qualsiasi programma su qualsiasi sistema operativo.

    PDF

    testo in modo grafico, per visualizzare questi file è necessario usare un programma specifico, di solito l'Acrobat Reader. E' ormai diventato uno standard in internet per vari motivi (v. mio sito di "Note tecniche").

    AVI

    animazioni: è cioè un file che contiene sia immagini in sequenza che suoni.

    WAV, MID

    suoni (MIDI sta per Musical Instrument Digital Interface)

    ZIP, ARJ, LZH, ARC, RAR

    file compattati con programmi specifici come ad esempio il WinZip

    HTML

    formato in cui sono memorizzate le pagine Web

    Alcuni formati sono comuni a più programmi altri invece sono specifici di particolari applicazioni. Normalmente è possibile convertire, ovvero tradurre, un file da un formato ad un altro, in modo da renderlo disponibile in diverse applicazioni, ma per fare questo è necessario disporre di programmi appositi.

    FREEWARE

    Software distribuito gratuitamente da un'azienda o un programmatore per promozione. Un software freeware è di dominio pubblico (public domain), cioè liberamente copiabile e utilizzabile, con la differenza (risp. a public domain) che l'autore ne rivendica la paternità.
    Non confondere con SHAREWARE(vedi).

    FTP

    (File Transfer Protocol) Un protocollo (il primo della storia, nato verso il 1973) che definisce la modalità di trasferimento di file da un computer all'altro. Quando è permesso a tutti è definito ANONYMOUS (vedi).

    FYI

    (For Your Information) Documenti sullo stato delle cose su Internet e il suo futuro, concepiti appositamente per essere capiti da tutti.

    GARR

    (Gruppo Armonizzazione Reti di Ricerca) Creata nel 1988, è una organizzazione finanziata dal "Ministero per l'Università, la Ricerca Scientifica e la Tecnologia" e gestisce i collegamenti degli enti accademici in Italia.
    Garr è diventato anche il nome del backbone che a cui si collegano le reti accademiche italiane.
    Hanno accesso a Internet attraverso il GARR soltanto gli Enti convenzionati che svolgono attività di ricerca o di collaborazione con organizzazioni accademiche. Tutti gli altri si devono rivolgere a qualche Provider commerciale e accedere a Internet attraverso qualche altro backbone. In realtà hanno creato anche altri collegamenti fra reti italiane, in modo da non dover per forza passare per chissà dove per comunicare con il vicino di casa! Per motivi storici il GARR si incarica anche di gestire i nomi dei domini .it e di assegnare gli indirizzi IP italiani, attraverso la struttura NIC (www.nic.it).

    GATEWAY

    Dispositivo impiegato per collegare reti che utilizzano differenti protocolli di comuni­cazione, allo scopo di rendere possibile il trasferimento di dati da una all'altra (ad esempio LAN con WAN). Vedi BRIDGE.

    GOPHER

    (1989-91) Sistema basato su menu per l'esplorazione delle risorse della rete. "Gopher" è un simpatico roditore che vive nel deserto del Minnesota ed è la mascotte del campus dell'Università del Minnesota.
    Sarà soppiantato dal WWW.

    HACKER

    In origine per "hacker" si intendeva soltanto un fanatico dei computer. Negli anni 80, con l'avvento dei personal computer e delle reti accessibili attraverso linea telefonica, il termine ha assunto una connotazione negativa, indicando chi si introduce illegalmente in reti e computer. Un hacker, a seconda dei punti di vista, può essere considerato un vanitoso (che ama mettere in mostra la sua abilità nell'infrangere sistemi di sicurezza informatici), un voyeur (che ama curiosare nei documenti riservati di qualcun altro), o addirittura un'artista, che ricerca e sperimenta ogni possibile mezzo per accedere a un sistema informatico.

    HAYES-COMPATIBILE

    E' un modem che risponde alla stessa serie di comandi dei modem prodotti dall'azienda americana Hayes Microcomputer Products, che ha creato standard di fatto in questo settore.

    HOST

    Il computer principale (cioè il server) in un sistema di computer collegati in rete oppure il computer a cui si collegano dei terminali. Con host si può anche intendere un computer in generale, anche se è sempre sottointeso che si tratta di un computer collegato ad altri.

    HTML

    (HyperText Markup Language) E' l'insieme delle regole (protocollo) con cui si scrivono i documenti ipertestuali del World Wide Web.

    HTTP

    (HyperText Transfer Protocol) il protocollo per trasferire i documenti ipertestuali nel World Wide Web.

    ID

    Vedi USER ID.

    IMMAGINI

    Cioè disegni o foto. Sono memorizzate essenzialmente in uno di due modi diversi:

    Vedi anche formati.

    INTERNET

    L'insieme di reti e di gateway che utilizzano i protocolli TCP/IP. Internet ha il pregio di mettere in comuni­cazione computer di tutto il mondo, nonostante utilizzino sistemi operativi differenti, e per di più in modo quasi inarrestabile (con la tecnica del packet switching).

    InterNIC

    (Internet Network Information Center) Creato per iniziativa soprattutto della National Science Foundation, InterNIC può essere considerato il fornitore ufficiale di informazioni di Internet. I suoi servizi sono disponibili per tutti gli utenti della rete, anche quelli residenti al di fuori degli Stati Uniti, e sono di tre tipi: servizi di registrazione (assegnazione di indirizzi alle reti e di nomi ai domini di alto livello), di archiviazione (creazione di database al servizio della comunità di Internet) e di informazione (dati sulla rete diffusi tramite una varietà di media).

    INTRANET

    Rete aziendale che sfrutta le vie e le modalità di Internet per condividere risorse interne a costi contenuti, impedendo allo stesso tempo (per quanto possibile) intromissioni dall'esterno.

    IP

    IPERMEDIA

    Vedi IPERTESTO.

    IPERTESTO

    Un ipertesto è un testo elettronico in cui alcuni oggetti (parole, insiemi di parole o immagini), detti "link", collegano ad altre pagine elettroniche, cui si accede cliccando con il mouse sul link.
    Se il link collega file di diversa natura, cioè non solo testi ma anche file audio, video e immagini, allora l'ipertesto è in realtà un "ipermedia". Un link può collegare una parola a un'immagine, un'immagine a un brano musicale o a un video e così via. Il termine "ipertesto" è stato coniato dall'americano Ted Nelson all'incirca nel 1968. Il programma per consultare un ipertesto viene definito "browser" (dall'inglese "to browse", che significa curiosare).

    IRC

    (Internet Relay Chat) Nato in Finlandia nel 1988 come sistema indipendente da Internet e ora inglobato.
    Servizio che consente conversazioni online (cioè in tempo reale) fra vasti gruppi di utenti di Internet. "Relay" vuol dire "ritrasmettere".

    ISDN

    (Integrated Services Digital Network, ovvero Rete Numerica Integrata nei servizi) Rete di telecomunicazioni digitali in grado di trasportare dati di ogni genere, compresi quelli che necessitano di un'ampia larghezza di banda come l'audio e il video. E' in fase di diffusione in tutto il mondo la sostituzione delle linee telefoniche attuali con linee digitali è un presupposto tecnologico per la nascita di servizi multimediali interattivi per le famiglie. Vantaggi della linea digitale ISDN:

    Telecom sta per sviluppare un tecnologia più potente, chiamata ADSL (vedi).

    ISP

    Vedi PROVIDER.

    JAVA

    Inventato dall'azienda americana SUN, Java è un linguaggio orientato agli oggetti che consente di scrivere applicazioni eseguibili su ogni tipo di computer (dette Applet Java, e che sfrutta alcune caratteristiche del WWW per aggiungere nuove capacità, nuove funzionalità e un più elevato livello di interattività a Internet.

    JUGHEAD

    Un vecchio strumento di navigazione in Internet, simile a Veronica e Gopher.

    LAN

    (Local Area Network) Rete di calcolatori e altri dispositivi (stampanti, dischi rigidi di grande capacità) dislocati normalmente in un'area relativamente limitata. E' l'opposto di WAN (Wide Area Network), rete di comunicazione che collega aree geograficamente lontane.

    LINK

    Legame che unisce un documento ad un altro. Di solito compare come una scritta evidenziata con un altro colore e/o sottolineata, ma può trattarsi anche di un'immagine. Ci si accorge se il puntatore del mouse si trova su un Link (detto anche Hot Link) se cambia forma (diventa una mano che indica in su): a questo punto per accedere al documento collegato basta cliccare. Documenti così organizzati sono detti IPERTESTI, o più in generale, IPERMEDIA.

    LINUX

    Sistema operativo (in origine a linea di comando) creato dal finlandese Linus Torvalds per la sua tesi di laurea nel 1991 e basato su UNIX. Ha la caratteristica di girare persino su un 80386. L'ha messo gratis su Internet a disposizione di chiunque ci volesse lavorare sopra: la cosa ha avuto un successo enorme fra gli internauti e ne è risultato un sistema operativo potentissimo e semplicissimo, oltre che gratuito.

    LISTSERV

    Termine generale per indicare il software per la gestione automatica (che non necessita cioè l'intervento umano) di mailing-list. Sono di questo tipo programmi come Mailserv e Majordomo.

    LOG-IN

    Procedura che consente l'apertura di una sessione di lavoro da un terminale su un host. Al termine del lavoro deve essere fatta la procedura inversa (LOG-OFF), per chiudere la sessione.

    LURKER

    I contemplativi, i timidi del terzo millennio. Leggono gli altrui messaggi, consultano gli archivi ma non prendono parte attivamente alle discussioni.

    MAIL BOX

    Casella postale di un utente che dispone di un indirizzo E-MAIL (vedi).

    MAILING-LIST

    Gruppi di utenti che discutono su argomenti di interesse comune, i cui interventi vengono distribuiti agli abbonati alla lista via posta elettronica (sono molto simili ai newsgroup via USENET, con la differenza che i messaggi non rimangono affissi in un luogo cui si deve accedere per la consultazione, ma sono spediti nella casella postale elettronica di ogni partecipante). Vedi NEWSGROUP.

    MASTERIZZATORE

    Dispositivo per scrivere dati su un CD (sia ROM che R-W)

    MILNET

    Ramo militare di ARPANET che si stacca nel 1983.

    MIME

    (Multipurpose Internet Mail Extensions):è lo standard utilizzato in Internet per inviare come parte integrante di un messaggio di posta elettronica, cioè come ALLEGATO (vedi), file audio e immagini.

    MIRROR

    Server FTP che mantiene copia dei file di un altro sito Internet.

    MODEM

    Abbreviazione di modulatore/demodulatore consente a un computer di trasmettere e di ricevere informazioni tramite una linea telefonica standard. Dal momento che su quest'ultima possono essere trasmessi soltanto segnali analogici, e il computer è digitale, il modem trasforma i segnali del primo tipo in segnali digitali e viceversa.

    MOSAIC

    Sviluppato nel 1993 dal National Center for Supercomputing Applications (NCSA) dell'Università dell'Illinois, è il programma di navigazione del World Wide Web cui spetta il ruolo di artefice del boom di Internet presso il pubblico non tecnico. E' la piattaforma a partire dalla quale è stato sviluppato il Navigator di Netscape Communications, attualmente il browser più diffuso. Infatti l'inventore Marc Andreessen ha poi (1994) fondato con Jim Clark una società che poi si chiamerà "Netscape Corporation".

    MOTORI DI RICERCA

    (Search engines) Software specializzati nella ricerca di informazioni su Internet. I numerosi motori di ricerca disponibili hanno un funzionamento simile: in una casella che appare a video vanno digitate le parole chiave della nostra ricerca. Il più delle volte, questi motori sono anche in grado di interpretare un linguaggio di interrogazione (query language) che utilizza i cosiddetti operatori booleani AND, OR e NOT. Servendosi di questi operatori, normalmente raggiungibili attraverso l'opzione Advanced Query, è possibile, con un po' di pratica, impostare ricerche molto sofisticate, in cui sia descritto con precisione l'argomento a cui si è interessati.
    Veronica è il motore di ricerca per i siti di Gopher, Archie è il motore di ricerca per i siti FTP.

    MUD

    (Multi-User Dungeon) Gruppo di giochi di ruolo modellati sull'esempio dell'originale "Dungeons and Dragons" (dungeon = prigione sotterranea). I MUD sono utilizzati anche in contesti diversi, ad esempio per effettuare conferenze telematiche o come strumento didattico.

    MULTIMEDIA

    Integrazione su uno stesso supporto di informazioni di diversa natura: testi, suoni, immagini fisse o animate. Questa operazione è resa possibile dalla digitalizzazione, ovvero dalla traduzione di queste diverse forme di informazione in un'unità di misura comune, il bit. Naturalmente, per fruire di informazione in formato digitale è necessario un medium digitale: il computer.

    NAVIGARE

    (Surfing) E' una metafora dell'utilizzo di Internet, e in particolare del World Wide Web: è infatti ciò che si fa con un Browser, cioè visitare i siti di Internet.

    NCP

    Protocollo che usava ARPANET e che è stato soppiantato dal più sofisticato TCP/IP.

    NETIQUETTE

    Serie di norme di comportamento che si dovrebbero rispettare quando si utilizzano gli strumenti offerti da Internet per comunicare con gli altri utenti della rete, e cioè la posta elettronica, le mailing-list e i newsgroup di Usenet.

    NETWORK

    Vedi RETE.

    NETWORK ON LINE

    Sono reti commerciali, con un centro focale e un padrone, un tempo indipendenti da Internet, ora non più e anzi forniscono uno dei modi di collegarsi alla Rete.
    Esempi: Agorà, Compuserve, America On Line e Microsoft Network.

    NEWBIE

    E' un pivello, un neofita della rete. Navigatore entusiasta, ma alle prime armi, può perdersi facilmente e commettere qualche gaffe.

    NEWSGROUP

    (Gruppi di discussione) Sono di due tipi:

    NEWSREADER

    Un programma per leggere e registrare i messaggi degli utenti dei newsgroup.

    NIC

    Vedi GARR.

    NNTP

    (Network News Transfer Protocol) Protocollo per la gestione dei Newsgroup. E' molto oneroso per il Provider perché è bilaterale.

    NODO

    Un computer che ha un ruolo di particolare rilievo nell'architettura di Internet, cui è costantemente collegato.

    OFFLINE - ONLINE

    E' online tutto ciò che è disponibile in rete, o le azioni che si possono compiere quando si è collegati alla rete. E' offline tutto ciò che non è sulla rete (come un documento che abbiamo trasferito sul nostro computer o un'applicazione su CD-ROM) e le azioni che possiamo compiere senza essere collegati alla rete (come leggere i messaggi di posta elettronica dopo averli copiati sul nostro disco rigido).

    PACKET SWITCHING

    Vedi TCP/IP.

    PASSWORD

    (Parola d'ordine) Misura di sicurezza utilizzata allo scopo di consentire l'accesso a computer, applicazioni e documenti soltanto a chi ne è autorizzato. Per usufruire di risorse informatiche protette da questo sistema, è necessario inserire un codice di identificazione noto soltanto all'utente che ne detiene i privilegi di accesso.
    Viene sempre chiesto assieme allo USERNAME (vedi).

    PLUG-IN

    Sono programmi separati che però sono estensioni, aggiunte successive, alle funzionalità già presenti in un programma. Anche Netscape (dalla versione 2.0) ha adottato la tecnica del plug-in: il vantaggio rispetto a creare una nuova versione più completa dello stesso programma è che non si è affatto obbligati a caricarli.

    POP

    Può essere inteso in due sensi:

    PORTALE

    E' un sito fortemente interattivo, che offre servizi internet oltre che informazioni e dove l'utente può interagire molto.
    Esempi: yahoo e tin.

    POSTA ELETTRONICA

    Vedi E-MAIL.

    POSTING

    Un messaggio inviato a un newsgroup di USENET, oppure l'atto di inviarlo. Cross-posting è l'invio (o l'atto di inviare) un messaggio a più newsgroup.

    POST MASTER

    Responsabile della gestione della posta elettronica presso un determinato sito di Internet.

    PPP

    (Point to Point Protocol) Un protocollo che consente a un computer di utilizzare i protocolli TCP/IP di Internet con una linea telefonica standard e un modem ad alta velocità. Un computer che si collega alla rete utilizzando il PPP, per tutta la durata della connessione è a tutti gli effetti parte integrante di Internet. Il PPP sta rimpiazzando il protocollo SLIP. SLIP richiede una procedura di configurazione più macchinosa, soprattutto se il numero IP ci viene assegnato dal Provider di volta in volta diverso, quando ci si collega; PPP invece è più robusto, veloce e facile da configurare. Quale dobbiamo usare ce lo impone il Provider.

    PROTOCOLLO

    E' la definizione del comportamento adottato da un computer nel momento in cui entra in comunicazione con un altro. Linguaggio usato dai computer per comunicare tra di loro o con il loro hardware.
    Quello che gli umani chiamano linguaggio, per i computer si chiama protocollo.
    Principali protocolli usati in Internet:

    TCP

    Transmission Control Protocol

    converte le informazioni in pacchetti, pronti per la spedizione, e li riassembla all'arrivo

    IP

    Internet Protocol

    trasferisce i pacchetti nella rete

    PPP

    Point to Point Protocol

    per collegarsi a Internet tramite linea telefonica

    SLIP

    Serial Line Internet Protocol

    come PPP, ma più vecchio

    POP

    Postal Office Protocol

    per la gestione della posta elettronica (?)

    SMTP

    Simple Mail Transfer Protocol

    per la gestione della posta elettronica

    HTML

    HyperText Markup Language

    le regole per scrivere i documenti ipertestuali del WWW

    HTTP

    HyperText Transfer Protocol

    le regole per trasferire sulla rete i documenti ipertestuali

    FTP

    File Transfer Protocol

    per trasferire di file da un computer all'altro

    NNTP

    Network News Transfer Protocol

    per la gestione dei Newsgroup

    TELNET

     

    per diventare il terminale di un host di Internet

    UUCP

    UNIX to UNIX Copy Protocol

    vecchio sistema (estraneo a Internet) per lo scambio di dati fra sistemi UNIX, su cui all'origine si basavano la posta elettronica e Usenet

    NCP

    Network Control Protocol

    vecchio protocollo usato da ARPANET e soppiantato dal TPC/IP

    SSL

    Secure Socket Layer

    protocollo usato per l'invio di informazioni riservate attraverso canali criptati verso siti protetti.

    APPLE TALK

    protocollo per la trasmissione dei dati in rete creato da Apple.

    RTSP

    Real Time Streaming Protocol

    È il protocollo più recente e più rapido per la trasmissione di media a RealPlayer attraverso Internet

    UDP

    User Datagram Protocol

    Fa parte dei protocolli del gruppo TCP/IP. È simile a TCP, ma è meno affidabile anche se spesso più rapido.

    PROVIDER

    Abbreviazione di Internet Service Provider (ISP): l'azienda che offre accesso a Internet ad aziende e privati (Università e enti Militari usano altre forme, interne al sistema).

    PROXY

    Server utilizzato per la memorizzazione dei dati maggiormente consultati via rete, in questo modo quando un Client invia una richiesta, questa viene prima cercata sul server proxy e solo poi, se necessario, anche sugli altri siti di Internet conservando poi l'informazione reperita, per ulteriori consultazioni.
    Chi accede a Internet tramite LAN, può accede tramite server proxy.
    Il server proxy fa anche da filtro, nel senso che permette agli utenti della LAN di entrare in Internet, ma impedisce a utenti di Internet esterni di accedere alla LAN.
    Usato insieme a un firewall, il proxy o servizio proxy è un server che funge da intermediario e stabilisce se la connessione richiesta tra un computer della rete interna e un computer esterno è autorizzata. Se lo è, il firewall istituisce i collegamenti necessari tra i due computer, poi controlla la comunicazione tra le due reti ed elimina ogni attività non autorizzata.

    PUBLIC DOMAIN

    Vedi FREEWARE.

    PUSH

    (Tecnologia Push). E' il contrario della tecnologia PULL: quando ci si connette alle normali pagine Web, nel solito modo, il browser chiama la pagina e la "tira" sul pc. Invece la tecnologia PUSH fa il contrario: è il server Web che "spinge" le pagine richieste sul pc. Un paragone si può fare con l'azione di andarsi a comperare il giornale, piuttosto che farsi un abbonamento e farselo recapitare a casa. In fondo, dal punto di vista dell'utente è quasi lo stesso, perché le pagine di tipo "pull" si possono sottoscrivere, quindi pianificare lo scaricamento, ma è un po' come chiedere ad un amico di passare in edicola per me con regolarità.
    Questo modo di trasmettere le pagine Web è noto anche come Webcasting.
    I CANALI sono pagine che usano questa tecnologia.
    Per utilizzare questa tecnologia ci vuole un programma in grado di farlo: il più noto è PointCast. Quando ho installato un simile programma poi scelgo i canali che mi interessano, fra quelli previsti e proposti dal programma stesso. Altri programmi analoghi: NetCaster (di Netscape, abbinato a Communicator) e Active Desktop (di Microsoft, abbinato a IE4).

    RETE

    (Network) Insieme di computer e dispositivi di rete interconnessi fra loro per consentire lo scambio di risorse (dati, programmi, dispositivi, ...).

    ROUTER

    Apparecchiatura che gestisce l'instradamento fra due reti collegate a Internet.

    RTC

    (Rete Telefonica Commutata) La comune rete telefonica attuale.

    RTSP

    (Real Time Streaming Protocol) È il protocollo più recente e più rapido per la trasmissione di media a RealPlayer attraverso Internet.

    SEGNALIBRO

    (Bookmark) Sono presenti in tutti i browser e servono per memorizzare gli indirizzi dei siti che si ritengono più interessanti, i cosiddetti Preferiti, in modo da poterci accedere di nuovo in modo più rapido, con un semplice clic del mouse sul nome del segnalibro.

    SERVER

    Vedi CLIENT.

    SHAREWARE

    E' un software protetto da diritto d'autore, una versione ridotta del quale viene offerta in prova gratuita per un periodo di tempo limitato. Scaduto il termine, si può decidere di cessare di usare il programma, procurarsene un'altra copia (sfruttando un nuovo periodo di prova gratuito), o infine acquistare il prodotto, generalmente venduto a poche decine di migliaia di lire. Internet abbonda di programmi di questo tipo.
    Non confondere con FREEWARE (vedi).

    SISTEMA OPERATIVO

    Insieme di programmi che interagiscono con l'hardware e che permettono il funzionamento del computer.
    Il suo compito fondamentale è quello di fare da supervisore del computer e dei processi da questo eseguiti.
    Per comprendere l'importanza del Sistema Operativo, basta pensare che esso definisce l'ambiente e le condizioni nelle quali il computer interagisce sia con l'utente sia con altri programmi.
    Perciò il Sistema Operativo ha in sostanza due ruoli, il primo riguarda la gestione dell'hardware, il secondo riguarda le modalità operative dell'utente.

    SITO

    Una qualunque risorsa di Internet identificata da un indirizzo URL.

    SLIP

    (Serial Line Internet Protocol) Vedi PPP.

    SMILEY

    Vedi EMOTICONE.

    SMTP

    (Simple Mail Transfer Protocol) Il protocollo utilizzato dai computer su Internet per gestire la posta elettronica.

    SNAIL MAIL

    (Posta lumaca) Così gli utenti di posta elettronica designano la posta tradizionale, abituati come sono alla velocità cui vengono recapitati i messaggi via Internet (anche in pochissimi secondi).

    SPAMMING

    L'atto di inondare un gran numero di newsgroup, mailing-list o mailbox private con messaggi a fini pubblicitari e quindi in ultima analisi di lucro. Come non è difficile intuire, i cosiddetti "spammers", gli autori di questi invadenti bombardamenti a tappeto, non sono particolarmente amati dalla comunità di Internet.

    SSL

    (Secure Socket Layer) Protocollo usato per l'invio di informazioni riservate attraverso canali criptati verso siti protetti.

    SYSOP

    (System Operator) Il responsabile di una BBS.

    SURFING

    Vedi NAVIGARE.

    TCP/IP

    Protocolli nati attorno al 1982-'83, hanno trasformato ARPANET (nata nel 1969) in INTERNET.
    Si tratta di una coppia di protocolli che devono lavorare assieme:

    Questa tecnica è nota come PACKET SWITCHING e uno dei suoi migliori pregi è quello che è quasi impossibile che i dati non arrivino a destinazione: se un computer lungo la strada è distrutto o comunque inaccessibile, ogni singolo pacchetto viene dirottato su altre strade alternative, finché giungono comunque a destinazione e lì riassemblati nel giusto ordine.

    TELE

    Viene dal greco e significa "a distanza".

    TELNET

    Il termine designa sia un protocollo che consente di collegarsi ad altri computer collegati a Internet, sia il programma che consente di effettuare questa operazione. Il primo programma Telnet è del 1972.

    TERMINALE

    Dispositivo composto da tastiera e video (privo quindi di cpu autonoma), che per funzionare deve necessariamente essere collegato ad un Host in un sistema multiutente. Un personal computer, con opportuni hardware e software aggiuntivi, può entrare in emulazione terminale, in modo da utilizzare le risorse presenti sull'Host oltre alle proprie.

    THREAD

    E' l'insieme dei messaggi di un newsgroup o di una mailing-list che si riferisce allo stesso argomento di discussione.

    UDP

    (User Datagram Protocol) Fa parte dei protocolli del gruppo TCP/IP. È simile a TCP, ma è meno affidabile anche se spesso più rapido.

    UNIX

    E' il sistema operativo più usato dai server Internet, in grado di supportare più utenti contemporaneamente.
    E' stato scritto in linguaggio C ed è a linea di comando, come il DOS.
    Ne sono state sviluppate moltissime varianti (a seconda anche della piattaforma hardware su cui essere usato), la più interessante delle quali è LINUX.

    UPLOAD

    E' l'operazione con cui si invia un file residente sul proprio computer a un altra macchina collegata alla rete. La procedura opposta si chiama DOWNLOAD.

    URL

    (Uniform Resource Locator) Standard per identificare risorse in Internet (siti WWW, FTP, eccetera).

    USENET

    E' un gruppo informale e piuttosto anarchico di sistemi che scambiano news. Qualcosa di simile alle BBS sulle altre reti. Detto in altri termini, Usenet è un insieme di regole volontarie per creare e mantenere gruppi di discussione (newsgroup, o viceversa un insieme di utenti che volontariamente utilizzano e rispettano queste regole. Vedi anche MAILING LIST.
    Nata nel 1979 come un servizio che collegava i computer della Duke University e della University of North Carolina, era basata sul sistema UUCP (UNIX-to-UNIX Copy) ed era totalmente indipendente da Internet.

    USERNAME

    (Nome utente) Nome di un utente richiesto all'inizio di un collegamento ad una rete o un host. Di solito viene chiesta anche una PASSWORD (vedi).

    USER ID

    (User Identification) E' il nome che identifica in modo univoco un utente di un servizio online. E' la stringa di caratteri che precede il segno @ negli indirizzi di e-mail.

    UUCP

    (UNIX-to-UNIX Copy Protocol) Un protocollo per lo scambio di dati fra sistemi UNIX, su cui all'origine si basavano la posta elettronica e Usenet. UUCP è ancora utile, oggi, ma Internet offre un sistema migliore per svolgere la stessa funzione.

    UUENCODE

    Uno dei metodi di codifica dei dati binari per la loro più agevole trasmissione via posta elettronica come testi Ascii. Per decodificarli è necessario il corrispondente decodificatore UUDECODE.
    E' un vecchio modo di spedire ALLEGATI (vedi) via posta elettronica.

    VERONICA

    Un servizio molto simile ad Archie, basato su Gopher. Come Archie consente la ricerca di documenti attraverso i siti FTP, così Veronica consente di individuare una risorsa attraverso i siti Gopher.

    VIRUS

    E' un programma che si annida in file o applicazioni, progettato per propagarsi da un documento all'altro e da un computer all'altro per clonazione. Può fare danni anche molto seri, per questo abbondano i software che li individuano e li distruggono: sono appunto gli antivirus.

    VRML

    (Virtual Reality Modeling Language) E' un linguaggio usato per creare siti di realtà virtuale, dove si possono manipolare oggetti tridimensionali. Ad esempio si gioca una partita a scacchi 3D

    WAIS

    (Wide-Area Information Server) Un sistema per la ricerca di informazioni contenute nei database di Internet. (1989) Migliore di Veronica perché si possono fare ricerche in base a "parole chiave" contenute direttamente all'interno di ogni testo, ma ora è caduto in disuso in seguito alla diffusione del WWW.

    WAN

    Vedi LAN.

    WEB

    Termine usato spesso al posto di WWW (vedi).

    WEBCASTING

    Vedi tecnologia PUSH.

    WINSOCK

    Abbreviazione di "Windows Socket", è la specifica di Internet per far "parlare" fra loro Windows 3.1 con il protocollo TCP/IP. Il programma comunemente usato dagli utenti di Win 3.1 che usa questa specifica è Trumpet Winsock ed è l'analogo del programma "Accesso Remoto" usato dagli utenti di Windows 95.

    WORLD WIDE WEB

    (WWW) Creato al CERN (European Laboratory for Particle Physics) di Ginevra nel 1991-92, è un sistema di strutturazione (accesso e organizzazione) delle informazioni in Internet, basato su ipertesti.
    I protocolli principali su cui si basa sono l'HTTP (definisce come trasferire e visualizzare le pagine) e l'HTML (definisce come scrivere le pagine).
    Il WWW è accessibile tramite appositi programmi di navigazione, i browser (per primo Mosaic, poi Netscape Navigator e Microsoft Internet Explorer, reperibili gratuitamente su moltissimi siti FTP). Ha avuto un tale successo negli ultimi anni, che molti ormai identificano - erroneamente - la rete con il World Wide Web. Il suo grande merito, oltre alla possibilità di presentare l'informazione con testo, immagini, video e audio (che è la definizione di dispositivo "multimediale"), è quello di aver dato un grande impulso alla diffusione di Internet nel mondo. Infatti con un unico strumento (il browser appunto) si accede a informazioni molto eterogenee e a servizi diversi (come la navigazione, la posta, i chat, i newsgroup, …) senza dover per forza utilizzare strumenti specifici.
    Il suo ideatore, Tim Berners Lee, lo ha messo a punto per permettere agli scienziati del CERN e altri centri di ricerca di scambiarsi facilmente ed economicamente i risultati delle loro ricerche; ha cominciato a lavorarci nel marzo del 1989.
    Uno dei vantaggi del WWW è di aver permesso l'integrazione tra i diversi protocolli e i diversi media, così da poter sfruttare un unico strumento (il browser) per attingere a fonti di informazione eterogenee. Prima del WWW, per cercare informazioni si usava Gopher.

    X.25, X.29, X.400

    La prima sigla indica la rete dati a commutazione di pacchetti; la seconda l'insieme di comandi usato per configurare e stabilire connessioni X.25; la terza costituisce lo standard per i formati di posta elettronica.